Edizione 2011

Premio il Campione 2011 – decima edizione
Milano, Palazzo Marino
Martedì 25 gennaio 2011, ore 9.30

Un riconoscimento a chi migliora il proprio ambiente professionale o sociale e rappresenta un esempio positivo per l’opinione pubblica: è il premio Il Campione, giunto alla decima edizione. Nato da un’idea di Mario Furlan, fondatore dei City Angels, è organizzato dalla sua associazione di volontariato e dall’Osservatorio giornalistico Mediawatch, con il patrocinio del Comune di Milano, della Provincia di Milano e della Regione Lombardia.

Il Premio consiste in una statuina in vetro simile a quelle del premio Oscar: rappresenta la sagoma di un uomo con un grande cuore in mano e viene realizzata da una cooperativa che dà lavoro a persone svantaggiate.

“Il Premio è un riconoscimento per le persone che hanno lanciato messaggi e valori positivi attraverso i mass-media. Per essere campioni, infatti, non basta diventare protagonisti dei mezzi di comunicazione, ma bisogna anche influenzare positivamente l’opinione pubblica”, spiega Mario Furlan.

I “campioni” sono stati scelti dai direttori di 16 prestigiosi quotidiani italiani:

Bruno Angelico di City
Maurizio Belpietro di Libero
Mario Calabresi de La Stampa
Luigi Contu dell’Ansa
Ferruccio De Bortoli del Corriere della Sera
Beppe Fossati di Cronaca Qui
Paolo Liguori di TgCom
Ezio Mauro de La Repubblica
Giovanni Morandi de Il Giorno
Stefano Pacifici di DNews
Roberto Papetti de Il Gazzettino
Angelo Maria Perrino di Affaritaliani.it
Gianni Riotta de Il Sole 24 Ore
Giampaolo Roidi di Metro
Alessandro Sallusti de Il Giornale
Carlo Verdelli de La Gazzetta dello Sport

VINCITORI X EDIZIONE PREMIO IL CAMPIONE

CAMPIONE PER L’AMBIENTE: Guerrilla gardening, un movimento che si propone di “liberare il giardiniere in te” piantando fiori e pianticelle in spazi urbani. Per informazioni: www.guerrillagardening.it

CAMPIONE PER L’ECONOMIA: Andrea Segrè, preside della facoltà di Agraria all’università di Bologna e inventore di Last minute market (www.lastminutemarket.it). Si tratta di un progetto per trasformare lo spreco in risorsa, distribuendo beni invenduti a chi ne ha bisogno.

CAMPIONE PER LA GENEROSITA’: Salvatore Ranieri, detto “Il cantante della solidarietà”. Operaio di Domodossola, viaggia pagando di tasca sua, con la sua banda, in tutta Italia per realizzare spettacoli volti a raccogliere fondi per associazioni umanitarie. E non chiede nemmeno il rimborso spese;

CAMPIONE PER IL CORAGGIO: Jacopo Natali, imprenditore 21 anni, di Paladina (Bergamo). Il 24 luglio 2010, in vacanza in Sardegna, rischia la vita per salvare dall’annegamento tre giovani francesi;

CAMPIONE PER L’INTEGRAZIONE: Otto Bitjoka, imprenditore “camerun-milanese” come ama definirsi, è tra i fondatori di Extrabanca, la prima banca per extracomunitari in Italia, di cui è Vicepresidente.

CAMPIONE PER L’OSPITALITA’: Antonietta Curcio, titolare dell’hotel Britannia (un tre stelle) a Rimini. Da una decina di anni, ogni anno, ospita per una settimana duecento clochard; che, dice, sono i suoi “ospiti più graditi”.

CAMPIONE PER LA SALUTE: Mario Melazzini, medico e malato di sla, relegato su una sedia. Ha fondato con alcuni amici, tra cui il cantautore Ron, l’associazione “L’inguaribile voglia di vivere”, che assiste i malati e realizza alcuni loro sogni. Ha, ad esempio, portato in vacanza malati che sognavano di andarci e non ci erano mai riusciti; e domenica scorsa ha portato uno di loro allo stadio a vedere la sua squadra del cuore, il Milan.

CAMPIONE PER LA SOLIDARIETA’: L’imprenditore di Adro (Brescia) Silvano Lancini, che ha pagato di tasca sua i 10mila euro necessari a garantire la mensa scolastica agli studenti poveri della cittadina;

CAMPIONE PER LO SPORT: Alex Zanardi, pilota automobilistico che nel 2001 ha rischiato la vita e ha perso entrambe le gambe in un terribile incidente in pista. Sembrava spacciato. Invece, sfoderando un’incredibile forza di volontà, non solo ha ripreso a camminare con le protesi ma ha addirittura ripreso a correre in auto. La sua storia è di ispirazione e di incoraggiamento per tante vittime di incidenti.

CAMPIONE PER LA MEMORIA: Gianfranco Maris, 90 anni nel 2011, noto avvocato milanese e, soprattutto, presidente nazionale dell’Aned, l’Associazione nazionale ex deportati politici nei campi nazisti. E’ stato anche partigiano. Anche in Italia c’è chi nega l’esistenza dei lager; lui si batte perché non si dimentichi.

PREMIO CAMPIONCINO

Civico liceo linguistico “Alessandro Manzoni” di Milano, dove si è costituito il gruppo di solidarietà “Los pequenos de Villalpando”. Dal 2002 raccoglie fondi per aiutare il povero villaggio messicano di Villalpando, e in particolare per assicurare l’attività del suo asilo, che raccoglie oltre 250 bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 7 anni. I fondi vengono consegnati ogni anno a Dona Ramona, la direttrice dell’asilo. Servono per l’acquisto di alimenti, mobili e utensili e per le riparazioni della struttura stessa.